CERTIFICAZIONE EAC

Export-Import Russia Bielorussia Kazakistan Armenia Kirghizistan

Marchio EAC RoHS di conformità eurasiatico per i prodotti elettrici e radio elettronici in Russia / Unione EAEU

Tutti i prodotti commercializzati in EAEU (Unione Economica Eurasiatica dei paesi di Russia, Bielorussia, Kazakhistan, Armenia e Kirghizistan) devono essere sottoposti alle procedure di Certificazione EAC: elenco di standard GOST, norme e metodi di studi (prove) e misure, comprese le regole per il prelievo di campioni, necessarie per applicare e soddisfare i requisiti dei regolamenti tecnici CU / EAEU TR (simili alle Direttive europee) e per valutare la conformità dei prodotti normati. Dal 1 marzo 2020 i prodotti elettrotecnici e radio elettronici importati / esportati sul mercato dell’Unione EAEU devono essere sottoposti alla procedura di valutazione della conformità (c.d. Certificazione EAC RoHS) secondo i requisiti del Regolamento Tecnico EAEU TR 037/2016 “Sulla limitazione dell’uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche e radio-elettroniche”, ed essere dotati dei documenti comuni dell’Unione EAEU (il Certificato di conformità e marchio EAC) emessi da Enti di Certificazione accreditati in Unione Economica Eurasiatica. ARSCON – Centro di certificazione (non siamo agenti), effettua attività di certificazione di conformità prodotto “Chiavi in mano”. Con Laboratorio di prova / Centro test accreditato ed iscritto al Registro Unico degli Organismi di Certificazione dell’Unione Economica Eurasiatica EAEU, tra i primi tre fin già dalla costituzione dell’Unione doganale (Customs Union CU), ufficio operativo in Italia, è il riferimento per le aziende richiedenti il Certificato di conformità – il marchio EAC di conformità eurasiatico, per i loro prodotti e poter sdoganare e vendere in piena sicurezza e legalità sui mercati interni in Russia, Bielorussia, Kazakhistan, Armenia e Kirghizistan – l’Unione EAEU.

Le informazioni riguardanti i prodotti elettrotecnici e prodotti radio-elettronici per importazione / esportazione in Russia, Bielorussia, Kazakhistan, Armenia e Kirghizistan (i paesi dell’Unione EAEU, ex Customs Union CU) sono contenute nel Regolamento Tecnico EAEU TR 037/2016 (RoHS), istituito il 1 marzo 2018. Il periodo di transizione è scaduto, dal 1 marzo 2020 per sdoganamento, circolazione, commercializzazione ed uso occorre dimostrare la conformità dei prodotti ai requisiti del presente regolamento tecnico (e alle altre norme se applicabili ai prodotti: e.g. CU TR 004/2011 dispositivi a bassa tensione LVD; CU TR 020/2011 compatibilità elettromagnetica EMC; CU TR 010/2011 macchine impianti attrezzature e parti di esse; CU TR 012/2011 impianti Ex – ATEX; CU TR 032/2013 apparecchiature a pressione PED; CU TR 043/2017 antincendio), subire la procedure di valutazione della conformità, essere dotati del documento comune (sotto forma di Certificato EAC o Dichiarazione EAC), apporre l’etichettatura con il marchio unico di circolazione – il Marchio EAC. Il Certificato EAC è emesso secondo il tipico processo di certificazione, solo allora i prodotti possono essere collocati in modo ufficiale sui mercati dei paesi dell’Unione EAEU.

Il Regolamento EAEU TR 037/2016 (EAC RoHS), le cui norme limitano l’uso di materiali pericolosi specifici presenti nei prodotti elettrici e radio elettronici che possono essere pericolosi per l’ambiente, inquinano e sono dannosi per la salute umana, è armonizzata con la Direttiva RoHS 2 EU, integrano il quadro legislativo per sdoganamento, circolazione, uso e commercializzazione dei prodotti in Russia, Bielorussia, Kazakhistan, Armenia e Kirghizistan e stabilisce degli obblighi per tutti gli operatori della catena di fornitura. Inoltre, per i prodotti all’Allegato 1, garantisce che le sostanze soggette a restrizioni siano coerenti con le altre norme per la limitazione all'uso di sostanze chimiche come il Regolamento Tecnico EAEU TR 041/2017 REACH “Sulla sicurezza dei prodotti chimici”.

Rientrano nell'ambito di applicazione del regolamento tecnico TR EAEU 037/2016 RoHS i dispositivi elettrici e radioelettrici elencati nell'Allegato 1, tra cui:

  • apparecchi elettrici ed elettrodomestici; 
  • computer e periferiche; 
  • impianti / terminali di telecomunicazione; 
  • fotocopiatrici e altre macchine e dispositivi per ufficio;
  • utensili e apparecchi elettrici; 
  • dispositivi di illuminazione, compresi quelli integrati nei mobili; 
  • Strumenti musicali elettronici; 
  • Slot machine e distributori automatici; 
  • Registratori di cassa, biglietterie automatiche, lettori per carte di identità, bancomat, totem e chioschi informativi / multimediali; 
  • Cavi, fili e cordoni che funzionano con tensione inferiore a 500 V AC - DC , sono esclusi i cavi in ​​fibra ottica; 
  • Interruttori automatici; 
  • Rivelatori di sicurezza antincendio, allarme antincendio e sistemi di protezione da incendio.

NON si applica a:

  • Attrezzature funzionanti con una tensione superiore;
  • Strumenti utilizzati esclusivamente come componenti per infrastrutture esclusi da Allegato 1;
  • Giocattoli elettrici - elettronici;
  • Pannelli fotovoltaici (pannelli solari), compresi parti di prodotti;
  • Componenti elettriche di uso nei veicoli spaziali;
  • Apparecchiature di uso esclusivo nel trasporto aereo, idrico, terrestre e sotterraneo;
  • Batterie e accumulatori di energia, compresi parti dei prodotti;
  • Dispositivi di seconda mano;
  • Strumenti di misura;
  • Dispositivi medici

I requisiti per la limitazione dell’uso di sostanze pericolose presenti nelle apparecchiature elettriche e radio elettroniche sono riportati nell’Allegato 2:

allegato 2

I prodotti elettrici e radio-elettronici sono, inoltre, soggetti ai requisiti speciali per la limitazione all’uso di sostanze pericolose – Allegato 3.

Caratteristiche della Marcatura EAC di conformità eurasiatica

Il marchio EAC è il prerequisito per l'immissione di prodotti sui mercati dell’Unione Economica Eurasiatica EAEU, che comprende Armenia, Bielorussia, Federazione Russa (Russia), Kazakistan e Kirghizistan.

EAC Eurasian Conformity Mark

I prodotti possono circolare nell'Unione EAEU a condizione che siano conformi a tutti regolamenti tecnici CU / EAEU TR applicabili e purché siano ​​stati sottoposti alla procedura di conferma di conformità ai sensi delle disposizioni vigenti. Il prodotto che NON dimostra la conformità NON può essere etichettato con il marchio comune di circolazione dei prodotti sul mercato dell'Unione EAEU – marchio EAC di conformità eurasiatico (EurAsian Conformity). Il marchio EAC indica la conformità dei prodotti ai requisiti di base secondo le normative tecniche applicabili. Il produttore del prodotto è responsabile della certificazione.

Il marchio EAC deve essere apposto sul prodotto o sull'etichetta allegata in modo visibile, leggibile, distintivo e permanente dal produttore (Applicant). La dimensione deve essere di almeno 5 mm; le proporzioni devono essere rispettate se la marcatura EAC viene ridotta o ingrandita. Se la natura del prodotto non lo consente, deve essere inserito nella confezione (se presente) e nei documenti di accompagnamento.

Per la compilazione dei documenti tecnici – Passaporto tecnico e manualistica, Giustificazione di sicurezza JoS, Protocolli test FAT, Schede allegate, ecc. per ottenere la certificazione finale, la lingua ufficiale è quella russa, eventualmente, se prescritto dai requisiti delle leggi locali, anche nella lingua ufficiale dello Stato membro dove viene usato il prodotto.

Il Certificato EAC può essere emesso: di Tipo Lotto o una tantum, a fronte di un contratto diretto con il compratore importatore residente in EAEU, per una commessa definita di beni; oppure di Tipo Seriale (Catalogo), che permette al produttore di vendere a qualsiasi cliente (coinvolgendo la figura Applicant, il fabbricante straniero può vendere al suo cliente europeo che rivende in Russia, Bielorussia, Kazakhistan, Armenia e Kirghizistan). Il Certificato EAC è valido fino a 5 anni per consegne di serie, dopodiché per legge l’iter è da rifare, non c’è il rinnovo del Certificato di conformità.

La figura di Applicant – il Rappresentante Autorizzato in Unione EAEU, è richiesta per il produttore / fabbricante straniero per la certificazione di conformità eurasiatica, può essere una persona fisica o giuridica registrata nel territorio dell’Unione Economica Eurasiatica.

Per maggiori informazioni vedi il nostro Servizio Applicant, il Rappresentante Autorizzato per Russia / Unione EAEU

Hai trovato utili queste informazioni? Contattaci per richiedere un preventivo per la Certificazione EAC per i tuoi prodotti. I prodotti elettrotecnici forniti al mercato EAEU devono essere sottoposti alla procedura di valutazione della conformità secondo il regolamento EAEU TR 037/2016 ed avere i documenti di valutazione della conformità (certificati / dichiarazioni) che devono essere emessi / registrati da un ente di certificazione accreditato in EAEU.

ARSCON - Centro di Certificazione EAC (non siamo agenti), offre un servizio completo “Chiavi in mano” da A a Z; con Laboratorio prove (Centro test) accreditato iscritto al Registro Unico degli Organismi di Certificazione dell’Unione Economica Eurasiatica EAEU, tra i primi 3 dalla nascita dell’Unione Doganale CU, disponiamo di numerosi accreditamenti TR CU / EAEU, e, pertanto, può fornire un ciclo completo di valutazione per la conformità ai requisiti delle direttive tecniche, come per esempio TR CU 020/2011 EMC, TR CU 004/2011 LVD, TR CU 037/2016 RoHS (Directive 2011/65/EU RoHS 2) e RADIO, ed emettere il Certificato di Conformità CoC o DoC ai fini dell’apposizione del Marchio EAC, in piena sicurezza e legalità per i settori elettrico ed elettronico, alimentare, industriale, tessile, ecc., richiesto e dai mercati in Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan.

Accreditamenti & Standard Correlati

  • TR CU 004/2011 regolamento tecnico dispositivi a bassa tensione - LVD;
  • TR CU 010/2011 regolamento tecnico macchine ed attrezzature;
  • TR CU 011/2011 regolamento tecnico ascensori e gru;
  • TR CU 012/2011 regolamento tecnico impianti e apparecchiature Ex - ATEX;
  • TR CU 016/2011 regolamento tecnico apparecchiature funzionanti a gas GAR;
  • TR CU 018/2011 regolamento tecnico veicoli a motore;
  • TR CU 020/2011 regolamento tecnico compatibilità elettromagnetica - EMC;
  • TR CU 031/2012 regolamento tecnico trattori agricoli e forestali e dei loro rimorchi;
  • TR CU 032/2013 regolamento tecnico attrezzature a pressione - PED;
  • EAEU TR 037/2016 regolamento tecnico apparecchiature elettriche ed elettroniche - AEE;
  • EAEU TR 038/2016 regolamento tecnico attrezzature per attrazioni ed intrattenimento;
  • EAEU TR 041/2017 regolamento tecnico sulla sicurezza dei prodotti chimici - REACH;
  • EAEU TR 042/2017 regolamento tecnico attrezzature per i parchi giochi per bambini;
  • EAEU TR 048/2019 regolamento tecnico per l’efficienza energetica dei dispositivi che consumano energia;

RICHIESTA PREVENTIVO CERTIFICAZIONE EAC

APPLICANT - RAPPRESENTANTE AUTORIZZATO RUSSIA AEEU

Assistenza Clienti


LINKEDINFACEBOOKYOUTUBE

ARSCON è associata

TORNA SU